13-01-2017 |

La storia di Moussa, Antonella, Fabrizio e Cip (la gattina)

...«Com'è andata?», «Fa freddo?», «Sei andato dal dottore per il mal di testa?», «Moussa, stamattina hai chiuso un'altra volta Cip fuori dalla porta, stai attento». Chiacchiere banali, scene di vita quotidiana con un rifugiato in famiglia accolto come un figlio... 

La Repubblica di Bologna ha pubblicato il racconto, a firma di Caterina Giusberti, di una serata trascorsa a casa di Antonella, Fabrizio e Cip (la gattina) che stanno accogliendo Moussa, nell'ambito del progetto Vesta.

Clicca qui per leggere l'articolo. 

29-06-2018

Vesta: la videointervista di Fanpage

"Accolto in casa nostra: è una cosa semplice". Laura e Francesco sono giovane coppia di Bologna e ci raccontano l'accoglienza nella...

Leggi tutto |

19-06-2018

Vesta per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato: la dedichiamo ai giovani rifugiati e ai cittadini e che hanno partecipato...

Leggi tutto |

18-06-2018

Su Lettera 43 le esperienze di accoglienza in famiglia

Cosa succede "quando le famiglie accolgono i migranti a casa propria", lo racconta Cecilia Attanasio Ghezzi su Lettera 43, riportando anche l'esperienza...

Leggi tutto |